prime letture-recension

BILLY  di Quentin Greban, LO editions, 2016, 32 p, € 14,00

Un Far West per l’infanzia in questo bell'albo illustrato. Popolato di animali che agiscono da cow boy, banditi e sceriffi. Su tutti, protagonista assoluto, Billy, un tigrotto, un cucciolo, che ha appena perso il suo primo dentino. E per questo fischia un po’ e parla con la zeppola in bocca.
Da quelle parti, le parti di Billy,  il gioco viene preso sul serio, e se Far West ha da essere, Far West sia. Con i suoi pistoleri, il saloon, i cavalli, la diligenza. 
Non manca lo sceriffo che vigila e riporta all’ordine, ricorrendo alla pistola, quando serve.
Lo sceriffo Ŕ Billy, investito della carica proprio nel giorno della caduta del suo primo dentino, che Ŕ pur sempre un segno di crescita, un primo addio alle mollezze dell’infanzia, un avvicinarsi alla assunzione di responsabilitÓ che la nuova condizione richiede.
Billy si accinge ad entrare in carica, rimira la stella che porta sul petto, e con giusto orgoglio dice:
IO FONO BILLY LO FERIFFO
(pronunciandosi cosý, ahinoi!,  anche di fronte ai malviventi di turno).
Naturalmente non viene preso sul serio.
Fatti in lÓ ragazzino, prenditi il tuo bicchiere di latte, vai a giocare con gli altri bambini, i nostri giochi sono duri non Ŕ roba per te.
Mortificato fino alle lacrime il tigrottino teme proprio di non essere all'altezza dell'alto incarico cui Ŕ chiamato ma poi, in uno scatto d’orgoglio, si gioca il tutto per tutto e intima l'alt al prepotente di turno.
Ed Ŕ un losco rinoceronte che questa volta lo snobba, beccandosi in fronte il canonico sparo.
Di un tappo.
L'abbiamo giÓ detto che questo Ŕ un far West da cameretta dei giochi. Ma non sognatevi di ripeterlo a Billy. Sarebbe davvero una “folenne” cattiveria!
Semplice il testo, esilarante nei dialoghi serrati e surreali, ripreso da illustrazioni che vi aderiscono con la tenerezza, l'ironia e l'abilitÓ di una firma d'autore, Quentin Greban, insignito di molti importanti premi per i libri scritti e illustrati per i bambini,
selezionato ben tre volte (nel 1999‚ 2001 e 2008) come illustratore nell’annuario della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna.

(di Rosella Picech, Alicenelpaesedeibambini.it, Febbraio 2016)


 

        torna alla home page

ALICE NEL PAESE DEI BAMBINI
ideazione, titoli e testi di Rosella Picech
realizzazione grafica di Lena Chiodaroli

tutti i diritti riservati