romanzi /recensioni
                                                                                                         

La Grande Guerra dell'adolescenza
Il volo dell'Asso di Picche di Christian Hill, Einaudi Ragazzi

La Grande Guerra (ricorrono i cento anni). Ai margini di un campo di aviazione (e' il terzo anno di vittime e massacri), un paese del Friuli.

Quattro ragazzini, fra i 13 e i 15 anni, sanno della guerra, ne vedono le conseguenze da vicino (un fratello pilota di uno degli amici in carrozzella), s'innamorano lo stesso degli aerei e del volo, spiano i movimenti di decollo e atterraggio e s’imprimono bene in mente la sequenza delle operazioni.
Poi, furtivi, s'intrufolano .

La calma troppo sospetta che aleggia sul piccolo campo di aviazione, li porta a scoprire altri misfatti della guerra. I gas venefici, erogati dalle bombe, hanno steso  la squadriglia operativa, in procinto di missione, a terra.

Nell’hangar, intercettano un dispaccio: l'unit dei piloti cui diretto giocoforza fuori gioco (vedi sopra). L’occasione folle ma ghiotta.
C’ chi non tentenna e convince gli altri.
Un cambio d’abito ed eccoli pronti ad  assumere  divisa e ruolo.
Gli ordini del dispaccio ormai sono diretti a loro.
Nei cieli del volo della decisiva missione carpita, incontrano l'asso Baracca, e portano a termine l'incredibile incarico destinato ad altri.

Strepitosa avventura, dettagliata tecnicamente, emotivamente serrata ed entusiasmante anche se ai limiti del surreale, considerata l’et dei protagonisti.
La guerra vista da un punto di vista adolescenzialmente eroico. Con scarico di coscienza doveroso e politicamente corretto, nel finale.
La competenza dell'autore, ingegnere aeronautico,  ha la sua importanza ai fini di una buona riuscita.

(di Rosella Picech, Alicenelpaesedeibambini.it, Settembre 2014)

 

   

        torna alla home page

ALICE NEL PAESE DEI BAMBINI
ideazione, titoli e testi di Rosella Picech
realizzazione grafica di Lena Chiodaroli

tutti i diritti riservati